I 5 imperdibili libri di John Grisham di sempre

Libri TOP ha elaborato per voi la selezione aggiornata dei più venduti libri di John Grisham in asoluto.

Questa selezione si basa sui libri di John Grisham più venduti sul mercato nell’ ultimo mese.

🏆Migliori libri di libri di John Grisham: classifica

Bestseller No. 1
L'avvocato degli innocenti
  • Grisham, John (Author)
Offerta 5%Bestseller No. 2
Il professionista
  • Grisham, John (Author)
Bestseller No. 3
L'ultima storia
  • Grisham, John (Author)
Offerta 5%Bestseller No. 4
La resa dei conti
  • Grisham, John (Author)
Offerta 5%Bestseller No. 5
La grande truffa
  • Grisham, John (Author)

🏷️💲Libri di John Grisham in offerta

Testi di John Grisham in promozione:

Offerta 5%Bestseller No. 1
Il professionista
  • Grisham, John (Author)
Bestseller No. 2
L'avvocato degli innocenti
  • Grisham, John (Author)
Bestseller No. 3
L'ultima storia
  • Grisham, John (Author)

🥇Il miglior libro di John Grisham: la nostra scelta

Selezionare il Miglior libro di John Grisham potrebbe essere un po‘ più complicato di quanto si creda. Nonostante ciò, in base alle recensioni dei lettori abbiamo scelto quello che per noi L'avvocato degli innocenti al prezzo di 12,99 EUR è il migliore libro di John Grisham presente online:

Il migliore
L'avvocato degli innocenti
  • Grisham, John (Author)
4,4 su 5

Opinioni dei lettori

5 stelle 64%   4 stelle 17%   3 stelle 13%   2 stelle 2%   1 stella 3%  

El&fed
Da leggere tutto d'un fiato
Esce in Italia pubblicato da Mondadori il quarantesimo libro di John Grisham, autore americano di fama mondiale specializzato in gialli giudiziari. E con questo libro Grisham non abbandona il filone, essendo “L'avvocato degli innocenti” è un thriller dedicato alla corruzione, all'abuso di potere e all'errore giudiziario.
La trama racconta una storia che si potrebbe tranquillamente leggere oggigiorno su un quotidiano nazionale o ancor meglio seguire come approfondimento su uno speciale alla televisione: un uomo di colore, Quincy Miller, accusato di omicidio in carcere da ventidue anni che continua a proclamarsi innocente senza che nessuno lo ascolti. In suo aiuto decide di intervenire Culler Post, avvocato che si prodiga per la riabilitazione di innocenti condannati ingiustamente... Questo libro è quindi un thriller avvincente, ma anche un modo attraverso cui Grisham vuole far riflettere su temi quali la pena di morte e l'errore giudiziario, argomenti per lui fondamentali che lo vedono impegnato nella vita di tutti i giorni.
Sono convinta che questo libro sia destinato indubbiamente a scalare le classifiche in quanto Grisham ci regala 320 pagine avvincenti, scritte con la consueta maestria e un ritmo incalzante che tiene "legato" il lettore fino all'ultima pagina. Le frasi sono brevi e incalzanti e le varie scene sono descritte con concisa precisione, evidenziando però i dettagli salienti. L'autore ha inoltre la capacità di “mischiare” magistralmente una storia inventata con nozioni e riflessioni dettate dalla sua esperienza e dai suoi studi di avvocato e questo rende il libro ancor più interessante.

Stefania
Grisham
Ho letto tutti i suoi libri e qualcuno mi ha convinto meno, ma questo lo trovo originale, scorrevole, scritto in modo fluido.
Ti cattura senza la minima angoscia, ma solo con la voglia di scoprire come andrà a finire, senza la banale certezza del lieto fine. Lo consiglio vivamente

mario de vivo
Un buon vecchio Grisham
Siamo in un momento particolare della nostra vita ed abbiamo tutti bisogno di una boccata di positività.
Ecco, la lettura di questo romanzo mi ha tenuto compagnia per alcuni pomeriggi subito dopo lo smart working.
Se poi - come si legge nella nota finale - la storia s'ispira a fatti realmente accaduti e persone esistenti, allora mi sta bene anche il finale da film di Frank Capra.
Non è un libro da cinque stelle, ma è senz'altro un "buon vecchio Grisham".
Da leggere serenamente.

Sirocosimo
Inizio lento, finale migliore.
Penso di aver letto tutti o quasi i romanzi dell'Autore. Quelli degli anni '90 sono stati secondo me i migliori , poi lentamente l'intensità, l'originalità e il "ritmo" sono progressivamente calati.
Nella prima metà del romanzo la narrazione mi è sembrata a volte ripetitiva, lenta e, occupandosi di 3 casi, a volte è anche confondente per chi legga poche pagine alla volta. Inoltre l'Autore usa il presente in prima persona che non mi sembra conciliarsi molto con il suo stile. La seconda parte narra solo il caso principale e il ritmo recupera fluidità tanto da ricordare nel finale il primo Grisham. In decimi valuterei un 7- , in quinti, 4* di stima.

Cesare Giardini
Un nuovo personaggio, prete e investigatore.
Mister Post, il protagonista dell’ultimo romanzo di John Grisham, è un singolare personaggio: dopo una laurea in legge, vicissitudini varie e un divorzio alle spalle, decide di mettersi al servizio dei più sfortunati (è anche prete della chiesa episcopale), assumendo la difesa di innocenti ingiustamente condannati. Ha, con pochi mezzi, messo in piedi una specie di Fondazione (Guardian Ministries), aiutato da due collaboratrici fidate e una specie di factotum, un fedelissimo salvato da un’ingiusta condanna: l’aiuto finanziario gli arriva da associazioni di benefattori e amici sostenitori che apprezzano la sua attività. Campo d’azione la Florida, terra dalle mille contraddizioni, ove convivono ricconi in ville lussuose e sacche di miseria, studi legali indaffarati a procacciarsi clienti e trafficanti di droga senza scrupoli, non di rado collusi con poliziotti e amministratori corrotti. La popolazione nera non ha vita facile. L’ultimo caso che Post ha preso a cuore è quello di Quincy Miller, un giovane nero condannato all’ergastolo (ha evitato per poco la pena di morte) per un delitto commesso una ventina d’anni prima: l’omicidio di un losco avvocato che gli aveva fatto malamente perdere una causa di divorzio. Ma il delitto era stato commesso da altri, commissionato addirittura dallo sceriffo della città, coinvolto in un vasto traffico di droga. Con cautela e pazienza, Post studia le carte processuali, indaga sapendo di muoversi su un terreno minato, contatta i testimoni di un tempo rintracciandoli uno per uno e convincendoli a ritrattare eventuali false testimonianze: è un lavoro immane e pericoloso, anche perché vengono alla luce altri delitti ed una vasta rete di coperture e di corruzione che coinvolge autorità locali, trafficanti e poliziotti corrotti. La trama, che naturalmente ha un lieto fine, è tipica di un classico legal thriller, direi molto legal e poco thriller: questioni legali esaminate minuziosamente, deposizioni, reperti riesaminati alla luce di più moderne tecniche di laboratorio, escussione di esperti. Non ci sono forti emozioni, a parte la ricerca di documenti, di notte e durante un minaccioso temporale, in un casolare abbandonato, infestato da serpenti e non solo… Il romanzo, anche se non è forse uno dei migliori di Grisham, si fa apprezzare se non altro per l’originalità della trama e le caratteristiche di un nuovo personaggio, prete e investigatore, tutto dédito alla missione di salvare il prossimo e indifferente ai guadagni immediati, amante della buona cucina e non indifferente al fascino femminile. Un personaggio che spero ci venga riproposto dall’autore in un prossimo romanzo.

Gisa
Grisham è sempre accattivante
Forse non sono veri gialli quelli che scrive Grisham.
Sono degli spaccati della giustizia statunitense che rivelano tutti i limiti dei giudizi degli uomini. Anche questo volume non delude, sebbene sia meno costruito di altri.

leggi tutte le recensioni

Per approfondire John Grisham

John Ray Grisham Jr. (Jonesboro, 8 febbraio 1955) è uno scrittore statunitense di gialli giudiziari.

Libri interessanti

Ultimo aggiornamento 2020-05-21 at 01:04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API